logo desktop
logo mobile
HOME > News, articoli e comunicati:E LA STORIA CONTINUA … SERATA A RONCHI DEI LEGIONARI IN RICORDO DI DON RENZO BOSCAROL

E LA STORIA CONTINUA … SERATA A RONCHI DEI LEGIONARI IN RICORDO DI DON RENZO BOSCAROL

autore: Esse Effe
data di pubblicazione: 07-09-2021
La rassegna culturale “Officine del  Territorio” ha offerto diversi appuntamenti serali a tante persone nelle calde serate estive di luglio e agosto a Ronchi dei Legionari. In maniera particolare, questi momenti hanno messo al centro dell’attenzione l’attività del mondo associativo che va a comporre il panorama culturale cittadino. Sono davvero tanti i sodalizi che operano e sono impegnati nei vari ambiti in città. Il 7 agosto scorso, a pochi giorni dalla Festa Patronale di San Lorenzo, è stata la volta dell’ Azione Cattolica interparrocchiale. Una buona occasione per “rifarsi vivi” dopo la lunga – e doverosa – pausa imposta per motivi sanitari precauzionali a causa del Covid. “Ac … la storia continua!” è stato il titolo dato alla serata e qualcosa – infatti – “bolliva in pentola” da un po’ tra gli organizzatori. Ebbene sì, la storia dell’associazione non si interrompe in città. Grazie alla buona volontà di diversi educatori e dei sacerdoti, a Ronchi continuano ad essere presenti l’Acr, la sezione giovani e quella degli adulti. Durante la serata è stata fatta inizialmente una presentazione storica dell’associazione. Hanno preso la parola Massimiliano Natali, presidente parrocchiale e Paolo Cappelli, presidente diocesano. A condurre e presentare la serata nei vari momenti, è stato il giornalista Ivan Bianchi che dopo i saluti introduttivi ha dato la parola a Marco Pio Bravo, ex presidente di Aci a Pordenone, già delegato regionale e del Triveneto. Prima della chiusura c’è stato un omaggio dedicato a don Renzo Boscarol che tanto si è dedicato all’Azione Cattolica nei suoi 52 anni di vita sacerdotale. Un “uomo della passione per Ac e per il concreto impegno dei laici” - come ha ricordato Cappelli – che non si è mai visto stanco di avanzare proposte per mandare avanti, insieme a molti altri, il cammino associativo. Nel video, curato da Bianchi, il nostro collaboratore Salvatore Ferrara ha realizzato una serie di interviste a persone che conoscevano bene il sacerdote e giornalista ronchese. Sono stati svelati alcuni ricordi, aneddoti, caratteristiche, stili e responsabilità che don Renzo ha avuto dando parte della sua vita per questa attività. Un esempio di coerenza e responsabilità che sarà bene custodire per il prossimo futuro nel cammino associativo. Il saluto e la preghiera, a nome dei sacerdoti di Ronchi e del decano, sono stati portati ai presenti da don Umberto Bottacin parroco di Maria Madre.
Esse Effe
 
CONTENUTI CORRELATI
News, articoli e comunicati
Documenti diversi
Gallerie fotografiche
Video
Podcast